La valigia delle vacanze: 10 consigli per partire preparati

Con l’arrivo dell’estate si avvicina per molti anche il momento delle vacanze. Per molti la meta preferita è il mare, ma non mancano viaggiatori verso capitali europee o luoghi esotici. Indipendentemente dalla destinazione una cosa è certa: va fatta la valigia e va fatta con attenzione. Dopo molti viaggi ho deciso di stilare una lista di 10 consigli utili per chi è in partenza. L’ho fatto per voi, perché non ripetiate i miei errori!

1. Create degli abbinamenti prima di partire

Piuttosto di buttare alla rinfusa abiti dentro alla valigia cercate di operare con un minimo di razionalità. Scegliete abbinamenti già provati e non scegliete robe strane che non mettete dal 2001 pensando “Stavolta è la volta buona”. Se non l’avete indossato in 15 anni non vedo perché questo dovrebbe cambiare in due settimane di vacanza. E pensate alle occasioni d’uso (sembro Enzo Miccio): se andate a fare trekking sull’Himalaya lasciate pure a casa i tacchi, non credo che troverete un locale carino dove sfoggiarli.

Se volete qualche consiglio su come piegare i vostri abiti al meglio inutile chiedere a me, guardatevi questo video di Louis Vuitton.

2. Siate previdenti, controllate il meteo

Non fate come me. Il clima è ormai ampiamente prevedibile. Infatti, se avessi consultato il meteo, per esempio, mi sarei portata una giacchetta in Polonia anche se era agosto. Ne ho poi comprata una, quindi non tutto il male viene per nuocere. Oppure mi sarei portata due calzini di lana in Cappadocia, perché, fa niente se era aprile, con -5° i piedi li devi costantemente tenere in movimento per evitare il congelamento. Quindi date un occhio alle previsioni e comunque una felpetta portatevela sempre, il clima è pazzo.

3. Portate sempre il bagaglio a mano

chanel-ss2016-valigia
Il bagaglio secondo Chanel (foto Vanity Fair)

Regola fondamentale se viaggiate in aereo. Se decidete di imbarcare la vostra valigia non dimenticatevi di portare con voi un bagaglio a mano contenente beni di prima necessità: spazzolino, pigiama e intimo di ricambio. In questo modo, se mai la vostra valigia non dovesse arrivare a destinazione, avrete con voi tutto l’occorrente per affrontare i primi giorni. Vi consiglio un trolley con quattro ruote, come questo di American Tourister, ne ho comprato uno simile lo scorso anno e vi garantisco che è comodissimo.

4. Portate shampoo e balsamo

Ogni hotel, anche quelli di infima di categoria, sono provvisti di prodotti per il bagno. Il fatto però che solitamente il flaconcino riporti la dicitura “bagnoschiuma/shampoo” vi fa già capire la qualità del prodotto. E una volta usato il risultato si vede. Disastroso. Io mi porto sempre mini taglie che riempo con prodotti per i capelli, occupano poco posto e vi basteranno anche per due settimane di vacanza. Esistono anche kit pensati apposta per l’aereo (come questo di Phyto).

phyto-travel-kit

5. Mascherina e tappi per le orecchie

Holly Golightly Eye Mask
Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany (Foto Pinterest)

Entrambe comode per i viaggi in aereo. Ma non solo. Esistono paesi dove il concetto di tapparella o persiana è sconosciuto e una semplice tenda a volte potrebbe non essere sufficiente. Potreste così trovarvi in una stanza inondata di luce già alle 6 del mattino (provato sulla mia pelle, Stoccolma 2011). E i tappi? Beh, il vostro albergo potrebbe essere situato in una zona molto movimentata o per esempio sopra un locale che spara musica folkloristica a tutto volume, tutta la notte (anche in questo caso, vita vissuta, Istanbul 2013). Esistono kit mascherina+tappi, come questo di Samsonite .

6. Al mare non dimenticate la crema solare

crema-solare

Sembra un consiglio scontato ma vedendo uomini e donne ustionati dopo una giornata in spiaggia mi rendo conto che ci sono ancora tante persone che pensano che la crema solare sia un ostacolo all’abbronzatura. Sbagliato. La crema idrata, protegge ma permette comunque di abbronzarvi. Avendo una pelle piuttosto delicata la crema solare è parte fondamentale del mio beauty case. Talmente fondamentale che io la metto anche d’inverno. Vi consiglio per il viso una Roche-Posay protezione 50 per tenere lontano rughe e macchie.

7. Portate le scarpe giuste

Dettaglio fondamentale, sopratutto se il vostro viaggio prevede lunghe camminate. In questo caso l’unico, e dico l’unico, tipo di scarpe che funzionano sono le sneakers. Negli anni ho visto donne aggirarsi con indosso: tacchi bassi (“si ma sono comodissimi, con questi ci cammino per ore”. Seeeee, vabbè), con ballerine sformate, con sandali dalla suola alta come una sottiletta (e la schiena ringrazia). Io le ho provate tutte e posso affermare con sicurezza che le vecchie care scarpe da ginnastica sono la risposta. D’estate morite di caldo con le sneakers? Posso concedervi le Birkenstock, sono brutte ma sulla loro comodità non si discute.

8. La tecnologia è vostra amica

tablet'vacanza

Perché riempire la valigia con una guida di viaggio da 600 pagine o con il libro da leggere sotto l’ombrellone quando potete scaricare il tutto su un comodo e leggero tablet? In rete ci sono anche moltissime risorse gratuite o app da scaricare per vivere al meglio il vostro viaggio.

9. Non riempite troppo la valigia

Lasciate spazio per comprare qualcosa sul posto. Cercate in internet negozi interessanti da visitare nella vostra destinazione, marche e designer introvabili in Italia (per intenderci: fate a meno di andare da Zara). Ve lo dice una che in Argentina ha dovuto comprare una valigia nuova per fare spazio ai nuovi acquisti.

10. In viaggio vestitevi comode

Non importa quale mezzo userete: in viaggio si sta scomodi. Ovviamente a meno che non possiate permettervi di prenotare un biglietto per la business class di Emirates che prevede cabine doccia per ogni passeggero. Ma siccome la maggior parte di noi viaggia con a disposizione uno spazio vitale che in confronto i polli in batteria stanno comodi, vi consiglio caldamente di indossare indumenti comodi. No ai tacchi, no a jeans talmente stretti da bloccare la circolazione, no ad abiti che si stropicciano solo a camminare. Si a scarpe comode, leggings e maglia oversize. E se proprio volete mettetevi pure la tuta. Tanto mica ci sono i paparazzi ad aspettarvi al vostro arrivo in aeroporto.

jessica-alba-airport-style
Jessica Alba ci mostra il look da evitare e quello da copiare (foto www.travelandleisure.com)

Rispondi