Tempo di confetti/2

In questo periodo i casi sono due: o state organizzando un matrimonio (in questo caso rimando al post della scorsa settimana) oppure siete invitate a uno. Per quanto mi riguarda adoro andare ai matrimoni per molte ragioni: ammirare l’abito della sposa, riempirsi il piatto al buffet degli antipasti, sedersi con le amiche e ad ogni invitata che passa dire “Hai visto come si è vestita quella???” e poi, sopratutto, avere la scusa per comprarsi un favoloso abito nuovo. E le scarpe da abbinare. E ovviamente una nuova pochette perché nessuna di quelle che già abbiamo è perfetta per l’abito scelto.
Ho due matrimoni in arrivo nei prossimi mesi e non vedo l’ora! Quindi ecco le mie dritte!
Visto che questo è l’anno del romanticismo non potuto resistere di fronte a quest’abito di Lazzari color menta.

Per quanto riguarda gli accessori è da qualche anno ormai che muoio dalla voglia di indossare uno di quegli adorabili copricapi che fanno tanto lady inglese alle corse dei cavalli di Ascot. In Gran Bretagna li chiamano fascinators e per me sono la quintessenza dello stile british. Quindi, non essendo noi Kate Middleton e non essendo invitate ad Ascot, perché non approfittare di un matrimonio per sfoggiarne uno?

1. Abito, Lazzari 2. Fascinator con fiori e veletta, Accessorize 3. Pochette, Oasis 4. Decolletes open toe, Oasis
Per me invito a matrimonio è uguale ad abito ma so anche che non per tutte è così, c’è chi non rinuncia in nessuna occasione ai pantaloni. Bene si può essere eleganti anche con i pantaloni, basta scegliere quelli giusti e accessoriarli adeguatamente; io eviterei totalmente i completi giacca-pantaloni per scongiurare l’effetto “sono appena uscita dall’ufficio”. Ecco allora che la mia scelta è ricaduta sui pantaloni palazzo che ultimamente hanno fatto capolino in tutte le collezioni: molto ampi e morbidi mi sembrano perfetti per essere indossati in un’occasione speciale, sopratutto se in seta (o similari).

Mi sento in dovere di avvertire tutte le donne che non superano il metro e sessanta e per cui sento una particolare empatia, facendo parte io stessa della categoria: questi pantaloni accorciano perciò se proprio ve la sentite, mi raccomando, sempre e solo con i tacchi.

1. Top con ruches, Lazzari 2. Pantaloni palazzo, Mango 3. Bracciale in legno Marni (disponibile su Yoox.com) 4. Pochette, Hoss Intropia 5. Sandali Mellow Yellow (disponibili su Sarenza.it)

 

2 thoughts

  1. io ho giusto giusto un matrimonio il 16 giugno….vedo che i pantaloni larghi (palazzo per essere precisi) sono tornati….(o non sono mai tramontati?)….ne ho giusto un paio di seta nell’armadio….

  2. Diciamo che negli ultimi anni c’è stato un dominio incontrastato dei pantaloni skinny; però adesso è proprio ora di tirare fuori quei pantaloni dall’armadio! Io per esempio ho una maglia all’uncinetto inutilizzata da anni, quest’anno la indosserò!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *