Oscar 2017: il meglio e il peggio del red carpet

Oscar Oscar, Oscar! La notte più attesa dal mondo dello spettacolo è finita, ha decretato i suoi vincitori (con qualche intoppo) ed ora noi siamo pronti per vedere le meglio e le peggio vestite!

Ruth Negga in Valentino

In un mare di abiti bianchi e 50 sfumature di beige, questo rosso ha attirato l’attenzione.  Forse il trucco è eccessivamente gotico, ma a lei lo perdono, è troppo stilosa.

Charlize Theron in Dior

Charlize è una certezza. Qualsiasi cosa indossi lo fa con grazia ed eleganza. Qui la vediamo in versione dea greca dopo un bagno nell’oro.

charlize-theron

Kirsten Dunst in Dior

Un semplice abito nero può essere sufficiente per il red carpet degli Oscar? A volte si, soprattutto se a portarlo è Kirsten Dunst che ha fatto della semplicità il suo forte.

kirsten-dunst.

Emma Roberts in Armani Privè Vintage

Un abito rischioso: con quel corpetto il rischio volgarità è alto. E invece no. Bellissima e delicata.

charlize-theron

Isabelle Huppert  in Armani Privè

Semplice ed elegantissima. Isabelle, non più giovanissima, ha sbaragliato tutte le sue colleghe.

oscars-2017-arrivals-isabelle-huppert-

IL PEGGIO

Dakota Johnson

Gucci ha fatto tante cose belle in questi ultimi anni. Ma anche tante cose su cui ci sarebbe da discutere. Eccone una. Di chiara ispirazione anni ’70, quest’abito ha un colore che ammazzerebbe anche la carnagione più rosea (difatti Dakota sembra malata). Il gioiello si perde, il fiocco sul davanti sembra un grembiule. Ecco, non si salva molto.

Cynthia Erivo

Una sfoderata al divano di casa…e voilà, il vestito è pronto!

Blanca Blanco

Stampa inadatta per un abito da sera, spalle voluminose (troppo voluminose), scarpe con fiocchetto e spacco inguinale che non manca mai. C’è proprio tutto il necessario per un look fallimentare.

Leslie Mann

Voleva assomigliare a Belle, de La Bella e la Bestia. Assomiglia a un piumone, comprato per sbaglio di un brutto giallo.

Janelle Monae

A volte anche i nomi dell’Haute Couture sbagliano. Ques’abito è esagerato e funereo allo stesso tempo. La cinturona in vita gli da la mazzata finale.

 

Rispondi