Guida in 4 passi al guardaroba perfetto

Foto: Priscilla Du Preez

Guardaroba  1. (arred.) in case d’abitazione, vano o mobile dove si conservano biancheria e vestiti 2. (estens.) insieme dei capi da indossare posseduti da una persona.

Qui vogliamo prendere in considerazione la seconda accezione, quindi non aspettatevi recensioni di armadi o cassettiere, per quello c’è il sito di Ikea.

Voglio invece parlare di come ottimizzare al meglio i nostri acquisti di capi d’abbigliamento in modo da avere un guardaroba funzionale e al tempo stesso ben fornito, di tendenza e che vi permetta di avere sempre l’outfit perfetto per ogni occasione. Vi ricordate #CompraMenoCompraMeglio? Ecco, di quello stiamo parlando.

Ripulite il vostro armadio

Ogni stagione arriva il temuto e odiato momento di fare il cambio degli armadi. Bene, approfittate di questo momento per fare pulizia. Buttate, buttate, buttate. Sto esagerando? Forse, ma avete mai sentito parlare di Marie Kondo? Ha scritto un bestseller Il magico potere del riordino, nel quale ci spiega che liberarci delle cose che non ci servono e che non ci trasmettono più emozioni ci aiuterebbe a raggiungere la felicità. E non solo la felicità, ma anche più ordine. Nel caso specifico dei vestiti vi consiglierei di liberarvi di ciò che:

  • è troppo rovinato.  A meno che, appunto, non sia un capo a cui siete legate per motivi sentimentali e separarvene vi causerebbe troppa sofferenza;
  • non indossate da più di 5 anni. Se è passato così tanto tempo un motivo ci sarà;
  • è di due taglie più piccole rispetto a quella che indossate adesso. Com’è la frase? “Ma tanto adesso mi metto a dieta e ci rientro”. È più probabile che incontriate Big Foot prima che questo accada.
  • non è più adatto alla vostra età. Brigitte Macron si metterà anche le minigonne a 60 anni, ma in genere non è consigliato farlo e voi non siete Brigitte Macron.

Liberarsi di queste cose non significa necessariamente gettare. Ci sono tante altre alternative: organizzare uno swap party per scambiare vestiti con le amiche, regalare ad amiche e parenti che hanno taglie/gusti/età diversi dai nostri, regalare ad associazioni che aiutano i meno fortunati. Nel caso si tratti di capi quasi nuovi potreste anche decidere di venderli su portali come Ebay.

Decidete cosa acquistare

Foto: Freestock.org

Una volta che l’armadio è stato ripulito dalle cose inutili è il momento di pensare a quali pezzi mancano per raggiungere un perfetto equilibrio. Io consiglio:

  • comprate qualcosa che si abbini a capi che già possedete e non riuscite a sfruttare al meglio;
  • un pezzo classico che vi manca: una camicia bianca, pantaloni neri, trench. Se li comprate di una certa qualità vi dureranno e sapete già che non passeranno mai di moda;
  • Un capo di tendenza, va bene anche low cost, che vi ravviverà il guardaroba solo per qualche stagione.

Definite un budget

Foto: Volkan Olmez

Partendo dal presupposto che se non avete bisogno di definire un budget probabilmente non state leggendo questo post, tutti noi abbiamo risorse limitate da destinare allo shopping. Decidete a inizio stagione quanto volete/potete spendere e scegliete oculatamente dove investire i vostri risparmi.

Capire il momento migliore per comprare

Foto: Dean Ward

I saldi sono il momento migliore per acquistare ma ci sono anche delle eccezioni. Avete trovato i pantaloni che vi calzano a pennello e che cercavate da secoli? Comprateli anche a prezzo pieno, ne vale la pena.  Se invece volete acquistare capi di qualità a un prezzo ribassare per non sforare il budget, avete diverse alternative:

  • outlet online: Yoox su tutti, offre una selezione davvero imbattibile. Forse talemente vasta che diventa difficile trovare quello che si cerca. Consiglio anche The Outnet e Diffusione Tessile che è l’outlet del gruppo Max Mara (e ha anche negozi in tutta Italia);
  • outlet fisici. Non sono una grande fan degli outlet perché spesso sono solo un grande agglomerato di fuffa. Ci sono però marchi interessanti (per esempio Brooks Brothers, dove ho comprato un’ottima camicia scontatissima);
  • ovviamente comprare durante i saldi. Vi consiglio di spulciare i vostri negozi preferiti qualche settimana prima e di fiondarvi non appena iniziati i saldi (o appena prima, a volte i negozi fanno vendite private per i clienti affezionati).

 

Rispondi