Grammy Awards 2016: best and worst

 Ieri sera a Los Angeles si è tenuta la 58 edizione dei Grammy Awards, i premi dedicati alla musica. Per riassumere: più male che bene. Tra i peggiori ho avuto l’imbarazzo della scelta…

Best

Adele in Givenchy

Adele sceglie il nero per andare sul sicuro. E fa bene! Il vestito scintillante non ha nemmeno bisogno di gioielli.

Adele-grammy-awards

Kaley Cuoco in Naeem Khan

La star di The Big Bang Theory sceglie una tuta con paillettes che lascia scoperta la pancia. Difficile essere eleganti in pantaloni: direi che Kaley ha superato la prova.
kaley-cuoco-grammy-awards

Chrissy Teigen in Yousef Al-Jasmi

Non è per niente semplice trovare l’outfit giusto per il red carpet mentre si è in dolce attesa. La moglie di John Legend non ha avuto alcun problema: l’abito le sta a pennello e il “mantello” le dona un’aria principesca.

chrissy-teigen-grammy-awards

 Worst

Demi Lovato

La sciura Demi ha scelto un tailleur per i Grammy Awards. Trovo che la silhoutte di quest’abito non sia adatta al suo fisico e, no, uno spacco nella gonna non basta per farlo diventare un abito da sera.

demi-lovato-grammy-awards

Ciara

Da qualche minuto mi interrogo: è una vestaglietta? Una sottoveste strappata? Un pareo? L’unica consolazione è che almeno la ragazza ha un fisico a cui non si può rimproverare niente. Tranne i piedi. Non fatemi vedere i piedi che potrei dar fuori di matto.
ciara-grammy-awards

Bonnie Mckee

Il completo d’ispirazione maschile può essere una buona scelta per un red carpet. Ma perché tagliare i pantaloni così corti??? Io li chiamo i pantaloni ammazza-caviglia. E poi perché quella pochette lì che non c’entra niente? E le scarpe? Le ha scelte rosa per intonarsi con il colore dei capelli? Boh. Troppe domande, nessuna risposta.

bonnie-mckee-grammy-awards

Rispondi