Chikipedia: il cappello Panama

cappello panama

Se mai dovessi andare a Panama quale souvenir potrei portarmi a casa? Dunque fatemici pensare su… Ma certo, il famoso cappello di Panama! Quello indossato da Hemingway e tanti altri. Sbagliato. Se volessimo acquistare un vero cappello Panama dovremmo andare in Ecuador dove viene chiamato sombrero jipijapa o sombrero de paja toquilla (la toquilla è la pianta le cui foglie vengono intrecciate per creare la trama).

L’origine

L’abitudine di intrecciare foglie di palma per coprirsi il capo ha origini antichissime; successivamente con l’arrivo dei colonizzatori spagnoli venne incentivata la produzione di cappelli con una forma più simile a quella europea. Da allora questo copricapo ha iniziato diventare popolare e ad essere venduto in tutto il mondo. Tra i tanti che l’hanno indossato ci sono Roosevelt, Truman e Churchill.

Il nome

Se prodotto in Ecuador allora perchè si chiama cappello di Panama? Per molto tempo il porto di Panama fu il principale scalo commerciale attraverso il quale questo prodotto raggiungeva il resto del mondo. Inoltre nel 1906 il presidente americano Theodore Roosevelt lo indossò durante una visita al canale di Panama mentre era in costruzione; la foto, pubblicata sul New York Times fece il giro del mondo (e ancora non c’era Facebook!).

Curiosità

La qualità dipende dal numero di fibre utilizzate: vanno dalle 300 fibre e possono arrivare fino a 2.000. Il cappello più pregiato, il Montecristi Superfino (quello vero) può arrivare a costare fino 10.000 dollari.

Nel 2012 il cappello è stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Fonti: Dove nasce il Panama, il cappello di paglia patrimonio dell’umanità. La StampaMinistero del turismo EcuadorWikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *