Brave ragazze

Non so voi ma io ho sempre provato un’insana attrazione verso lo stile bon ton, perfettino da signora perbene. Ho pensato immediatamente a Belle de Jour, film degli anni 60 con protagonista Catherine Deneuve. Che poi signora per bene in quel film non lo era mica tanto…
Comunque sia, candidi colletti rotondi in grande spolvero, ne ho visti veramente ovunque e mi piacciono da impazzire, mi fanno venire in mente le camicette portate da bambina o i grembiuli delle scuole elementari; forse quest’entusiasmo è legato ai ricordi d’infanzia? Louis Vuitton per l’A/I 2011/12 ne ha dato una bella versione abbinando la blusa ad una sfavillante gonna di paillettes rossa e mary jane in tinta.
Io invece ho puntato al super classico non appena ho visto il vestito di Comptoir des Cotonniers color crema  che ho pensato andasse a nozze con i mocassini con le frange. La borsa retro dà giusto quel tocco di colore. Lo ammetto, è un look che rischia di farci sembrare più vecchie di quello che siamo. O l’opposto: di farci sembrare un’adolescente invitata al pranzo della prima comunione. Quindi in alternativa ai mocassini io sceglierei delle scarpe con un tacco alto, tipo le mary jane bicolore di Marni, slanciano la figura, danno una nota di colore e poi avere delle scarpe di Marni non fa mai male.
Però poi mi dicevo che era tutto troppo serio, che si, va bene per andare in ufficio, però ci vorrebbe qualcosa di più fresco, un modo diverso di indossare la tanto amata blusa dal colletto rotondo…

Rispondi